mercoledì 23 aprile 2014

teglia di carciofi e patate








cosa ci occorre

7 carciofi
3 grosse patate
1 fior di latte  o 2 scamorze piccole
2 cucchiai di pane grattugiato
olio

preparazione

togliete ai carciofi le foglie dure
tagliate a metà e se vi è il fieno 
toglietelo con un cucchiaino
mettete i carciofi nell'acqua e limone
sbucciate le patate e tagliatele a fette,
in una grossa  ciotola mettete le patate 
e conditele con sale aromatico e olio
girate per farsi che tutte le patate 
siano ben condite
fate lo stesso con le fette di carciofi
in una teglia da forno oliata
appoggiate le fette di patate
coprite con le fette di carciofi
appoggiate  le fette di scamorza
altro strato di patate
passate un cucchiaio di pane
 grattugiato
altro strato di carciofi -scamorza-pane 
grattugiato
finite con le patate e pane grattugiato
ai lati della teglia versate qualche
 cucchiaio di acqua
in forno per 40 minuti a 200°

buonissima

buona anche il giorno dopo 







con questa ricetta partecipo al contest










venerdì 18 aprile 2014

strudel con farina multicereali del Molino Grassi ripieno di verdure





partecipo al contest con questa seconda
ricetta questa volta ho usato il secondo 
pacco di farina gentilmente donatomi ,la 
farina  multicereali del Molino Grassi
composta da farina 0 di grano tenero Manitoba
 biologico e farina integrale di segale,
farina integrale di orzo biologico,farina 
integrale di segale biologico e farina 
integrale di avena biologico,alti valori 
nutrizionali,dona un  profumo particolare 
ai prodotti finali;
per questa pasta ho utilizzato una tecnica
diversa che già avevo utilizzato in passato
per un dolce,ma non ancora postato perchè 
non trovavo più le foto,la tecnica prevede
l'utilizzo di una ciotola ermetica dove una
 volta messi gli ingredienti si chiude e si 
mescola e come per magia si forma un impasto
 omogeneo.La tecnica l'ho presa da una rivista
piccola e quasi insignificante che ha dato 
ottimi risultati ,quello che è venuto fuori
 dopo i movimenti è stato questo impasto 
 qui,foto sotto













ingredienti per la pasta 

300 gr di farina multicereali qb Molino Grassi
















100 ml di olio di semi
100 ml di acqua
1 cucchiaino e mezzo di lievito 
per torte salate
1 cucchiaino(10 gr) di sale

 per il ripieno

3 zucchine
1 melanzana
1 mozzarella
olio
sale
passata di pomodoro
maggiorana
timo
semi di zucca

preparate il ripieno














tagliate a  quadrotti le melanzane 
e le zucchine
in una padella mettete le verdure ,olio e
passata di pomodoro q.b.e  le spezie
fate cuocere girando spesso














preparare la pasta


 la preparazione è diversa dal solito
in una ciotola  che ha una chiusura
 ermetica inserite la farina, l'olio
l'acqua,il sale e il lievito
chiudete con il coperchio
iniziate a muovere la ciotola con le due
mani verso destra poi verso sinistra,su 
e giù fino ad ottenere un impasto omogeneo
che stenderete sulla spianatoia con il
 mattarello,sulla pasta appoggiate le verdure
 e aggiungete la mozzarella a cubotti
arrotolate mettete sulla carta forno
io quella riciclabile
sopra lo strudel aggiungete i semi di zucca
in forno a 200° per 35 minuti circa


 









Note: buonissima,quando l'ho messa fuori dal
 forno si sentiva odore di pizza con il 
pomodoro la pasta è bella consistente in 
bocca ma leggera ,ha un sapore e soprattutto 
un odore particolare e diverso dal solito













partecipo al contest di Molino Grassi
http://www.impastandosimpara.it/2014/03/blogger-love-qb-il-
contest-di-molino-grassi/

mercoledì 16 aprile 2014

colomba al cioccolato con lievito madre delle Sorelle Simili




ho finalmente deciso di fare la colomba con
 la  pasta madre,pasta madre avuta da una 
collega  che mi ha regalato 100 gr di pasta 
madre che ho rinfrescato per  3 volte 
perchè doveva abituarsi alla mia 
casa alla mia  farina,non sono matta ma la
 pasta madre va trattata proprio come fosse
una cosa viva perchè è una cosa viva,io ho
 fatto come mi è stato detto visto che non 
riuscivo ad avere la pasta madre bella viva
 adesso dovevo solo procedere come si vuole 
la collega mi ha detto di mescolare 100 gr 
di pasta madre con 200 ml di acqua e 
aggiungere quanta farina 0 si assorbiva
una volta pronta ho iniziato a seguire 
la  ricetta  La colomba delle Simili











primo giorno

50 gr di pasta madre
50 gr di acqua tiepida
100 gr di farina 0

sciogliete la pasta madre nell'acqua 
aggiungete la farina impastate fino ad avere
 un impasto consistente,tagliate sopra a 
croce mettete a riparo al caldo per 3 ore
 e 1 ora a temperatura ambiente

2° rinfresco

100 gr di pasta madre del primo giorno
100 gr di farina 0
50 gr di acqua tiepida

sciogliete il lievito nell'acqua, aggiungete
 la farina, impastate fino a formare un
 impasto consistente,tagliate a croce
coprite in un luogo caldo per 1 giorno poi 
 1 ora a temperatura ambiente
veramente le Simili dicono di mettere questo
impasto una volta pronto in un canovaccio 
stretto per 1 giorno poi aprirlo e prendere
quello che è morbido
io ho omesso

secondo giorno

1° rinfresco

50 gr di lievito madre
100 gr di farina 0 
50 gr di acqua tiepida

in una ciotola sciogliete il lievito
 nell'acqua aggiungete la farina
mescolate fino a formare un panetto
tagliate a croce,mettete al caldo per 3 ore,
1 ora a temperatura ambiente


2° rinfresco

100 gr del primo lievito
100 gr di farina 0
50 gr di acqua tiepida

sciogliere il lievito nell'acqua
aggiungere la farina,impastare ,formare 
una pallina,tagliare a croce
lasciare al caldo per 3 ore e a temperatura
ambiente 1 ora

3° rinfresco

100 gr del 2° rinfresco
100 gr di farina 0
50 gr di acqua tiepida

sciogliere il lievito nell'acqua,aggiungere 
la farina,impastare, formare un panetto,
 tagliare a croce  mettere a lievitare al 
caldo per 3 ore,a temperatura ambiente per 
1 ora.
A questo punto il lievito è pronto

1° impasto

240 gr del terzo rinfresco
225 gr di burro
225 gr di zucchero
400 gr di latte tiepido
2 uova
4 tuorli
1 kg di farina 0

impastare molto bene
io mdp
lasciar riposare per 12 ore al caldo
l'impasto deve raddoppiare

2° impasto

50 gr di zucchero a velo
60 gr di burro
io yogurt
30 gr di mandorle tritate
2 tuorli
250 gr di cioccolato a gocce
8 gr di sale

amalgamare tutti gli ingredienti
aggiungere il primo impasto
lasciar riposare per 30 minuti
dividere l'impasto nelle forme
io 2 forme di colombe da 800 gr circa
lasciar lievitare per 4 ore al caldo
coprire dopo la lievitazione con le scaglie
 di cioccolato
cuocere 180° per 30 minuti







lunedì 14 aprile 2014

caprese o torta morbida di mandorle e cioccolato























Buon lunedì,
siamo nella settimana Santa,quella che si
 concluderà con la Santa Pasqua
se devo essere sincera non sento più l'aria
di festa, mi fa piacere perchè avrò la pausa
 lavorativa.Mi sto preparando dal punto di
 vista culinario con colomba, pastiera, 
tortano,e altro ma non dal punto di vista 
religioso e proprio ieri pensavo è possibile 
che non senta più il bisogno di avere un 
incontro ecclesiastico,un incontro con tutto
 quello che è cattolico per ora no questa è 
la risposta che mi sono data,
non voglio tediarvi con le mie paranoie
volevo augurarvi una buona settimana 
con questo penso sia il dolce più amato a 
casa mia, è un dolce della tradizione
 partenopea con mille varianti
la mia ricetta ,avuta da un'amica tanti anni
fa ha subito nel tempo varie modifiche
la prima modifica è stata apportata quando 
la cugina di mio padre,donna di grande cultura
culinaria e non, mi fece assaggiare la sua
 caprese e mi disse quella che era la sua
 ricetta,subito notai che aveva più mandorle
ecco perchè più buona e morbida
poi quando siamo venuti a Pesaro nel
prepararla ho apportato una ulteriore modifica
aggiungendo invece del rum il liquore alle
 mandorle che da una nota in più
tanto che una collega mi chiese quale fosse
 la ricetta ed il segreto perchè lei l'ha
 aveva appena mangiata a Capri e non le era
 sembrata così buona.
Wow, non so se mi spiego Capri la città 
partenopea o meglio l'isola che avrebbe dato 
i natali ad una torta così, comunque andiamo 
avanti.
Importante è ottenere mandorle tritate
finissimamente, io uso un macinino di mia 
mamma che ha circa 60 anni ancora ben 
funzionante, ho visto  in qualche ricetta di
chef famosi pezzetti di mandorle
che personalmente preferisco non avere.
Oggi vi passo questa ricetta che è quella
 che uso 


vediamo per preparare questo dolce 
cosa occorre

6 tuorli
6 albumi
200 gr di cioccolato fondente
200 gr di burro
300 gr di mandorle tritate finissimamente
3 cucchiai di fecola di patate
2 cucchiaini di lievito per dolci
1 bicchierino di liquore alle mandorle




come si prepara

Fate sciogliere il cioccolato sul fuoco a 
bagnomaria io uso il kit per sciogliere il cioccolato
in una bastardella montate il burro con 
lo zucchero
aggiungete il liquore
montate
aggiungete i tuorli
montate
aggiungete il cioccolato sciolto e freddo
montate
aggiungete la fecola, le mandorle ed il 
lievito
mescolate
a parte montate a neve gli albumi
aggiungeteli al composto girando dall'alto 
verso il basso con una spatola e senza 
smontare il composto
imburrate o rivestite con carta forno una
teglia
versate il composto
livellate
in forno a 180° per 50 minuti
lasciate raffreddare
sformate
aggiungete zucchero a velo
se avete la scritta caprese,che io non ho
trovato e ho usato le lettere,
spolverizzate con abbondante zucchero a velo.
Con questa ricetta partecipo al contest
Per un pugno di mandorle
http://saporiesaporifantasie.blogspot.it














 ed anche al contest
http://cucinascacciapensieri.blogspot.it
/2014/02/contest-il-mio-piatto-forte.html









sabato 12 aprile 2014

ciambelle frolle al forno ovvero taralli 2014























Per Pasqua come consuetudine preparo i taralli
 dei dolci -biscotti da inzuppo.
Questa è una tipica ricetta napoletana
le varianti sono varie anche se tra una
 ricetta ed un'altra cambia poco; c'è chi
 mette più zucchero chi meno, chi li fa più
 soffici e chi più frolli,quest'anno ho 
seguito una ricetta che già avevo fatto in 
precedenza qui  la versione con uova intere 
oggi invece ho messo i tuorli invece delle
 uova intere per cui sono risultati più
 frolli, molto più buoni sono infatti 
finiti subito. 

Vi passo la ricetta

500 gr di farina 00 il Molino Chiavazza
200 gr di zucchero semolato
+60 gr circa per copertura
2 tuorli
1 uovo intero
100 gr di burro
buccia di limone grattugiata
1 bicchierino di liquore
io limoncello home made
1 bustina di lievito per dolci

Preparazione












in una ciotola o sul piano da lavoro
mettere farina e zucchero e lievito
aggiungere nel foro centrale
uova(tuorli e intero)
burro morbido,liquore, buccia di limone
mescolare con una forchetta le uova
poi impastare inglobando man mano la farina
fino ad avere un impasto omogeneo
formate un palla
prendete dei pezzi di circa 60 gr
formate dei cilindri
chiudetene le estremità
schiacciate le ciambelle
appoggiate sulla teglia imburrata 
o coperta con carta forno
spennellare con uovo
io ho omesso
aggiungere zucchero
in forno a 180° per 25 minuti
si conservano per alcune settimane
da me sono finite subito

partecipo ai contest

http://kucinadikiara.blogspot.it/2014/03/il-mio-nuovo-contest-
ricette-regionali.html











venerdì 11 aprile 2014

plumcake all'arancia senza farina nè burro






















Anche questa torta è nata grazie alle arance 
di giardino avute da mia suocera, profumate, 
succose,saporite, sicuramente biologiche.  
E' un plumcake adatto per la colazione come
 per la merenda è piaciuta a tutti
questa volta ho usato una ricetta adatta 
a tutti coloro che hanno intolleranze
così partecipo al venerdì freeday
 ed anche al contest senza
vi passo la ricetta 

 50 ml di olio evo
200 gr di uova sgusciate(3 a me)
150 gr di tuorli
170 gr di zuccchero
2 arance premute e grattugiate
250 gr di fecola il Molino Chiavazza
1/2 bustina di lievito per dolci
zucchero vanigliato per la decorazione

in una ciotola frullate l'olio, lo zucchero
 e le uova e tuorli
aggiungete la scorza e le arance premute
la fecola ed il lievito
montate il composto
imburrate o foderate con carta forno 
uno stampo da plumcake
in forno a 180° per 40 minuti circa
io +10 minuti
lasciate raffreddare qualche minuto
spolverizzate di zucchero vanigliato
servite
buonissima calda si scioglie in bocca

partecipo ai contest:

di andantecongusto

e cosedellaltropane

















e glutenfreetravelandliving



mercoledì 9 aprile 2014

bretzel un pò gonfi per gli antipasti di Pasqua





























I miei bretzel sono venuti un pò gonfi
sono morbidi dentro e croccanti fuori
Sono pani che si preparano nel periodo 
pasquale in Germania,hanno una doppia
 cottura prima si lasciano bollire 
nell'acqua e poi si seccano nel forno
io ho proceduto in modo diverso li ho 
solo cotti nel forno.
In Germania vengono serviti per
 accompagnare salumi e formaggi. 

La ricetta
500 gr di farina 0 il Molino Chiavazza
19 gr di lievito madre secco
sale un cucchiaino
250 gr di latte tiepido
50 gr di burro
1 uovo



come si prepara

Io nella mpd ho versato la farina, 
il lievito, il latte caldo con sciolto 
il burro
ho lasciato mescolare
ho aggiunto il sale e l'uovo
ho lasciato impastare fino ad avere un
impasto omogeneo
ho lasciato lievitare per 2 ore
ho diviso in 20 pezzetti
ho steso a cordoncino ogni pezzo
ho fatto un cerchio intrecciando le due punte 
per tre volte
ho messo le punte sopra la parte tonda dando
 la caratteristica forma
ho lasciato lievitare in luogo caldo per
 30 minuti 
ho infornato per 30 minuti a 220°
se non avete la mdp fate tutto uguale
usando le mani invece della macchina
potete spennellare con latte aggiungere sale
 grosso o semi diversi
io questa volta non ho aggiunto niente.

 
Partecipo ai contest
http://beatitudiniculinarie.blogspot.it/2014/04/
nuovo-contest-il-cestino-da-picnic.html
















http://www.oggipanesalamedomani.it/2014/03/10/
voglia-di-pasqua-ricette-e-diy/

tutte le mie ricette

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...