giovedì 27 novembre 2014

polpette con la zucca


























quando a casa mia ci sono le polpette sono felici tutti
questa volta le ho preparate in modo diverso dal solito
ho utilizzato un ingrediente diverso
ha reso morbide le polpette ma non ho messo le uova
per cui sono adatte a tutti anche a chi non può mangiare uova
vediamo cosa occorre
1/2 chilo di carne di vitello tritata
100-150 gr di zucca
sale
salsa di pomodoro
come si prepara
fate cuoccere la zucca neòl forno
una volta cotta schiaccaitela con la forchetta
unite la zucca ed il sale alla carne
mescoalte
formate delle grosse palle
che appoggierete nel sugo di pomodoro
accendete e alsciate cuocere per 30 minuti
ottime buonissime,nessuno ha scoperto che c'era la zucca
 le hanno amngiate tutti
con questa ricetta partecipo al contest
sfiziosissimo

lunedì 24 novembre 2014

crackers dolci con semi e farina di castagne


























vi offro questi crackers per la colazione del lunedì
forse a guardarlo convince poco ma vi assicuro
 è delizioso divino,strepitoso,finito in un battibaleno
ho visto questo dolce nel web mi è piaciuto molto
ma poi ho modificato tanto che in comune con l'origianle
non ha quasi niente
in un primo momento nel leggere la ricetta
mi è sembrato troppo americano
troppo ricco di zuccheri
poi ho deciso di provarlo
senza burro o altri grassi ,senza uova
 ho usato la tazza come misurino
una tazza bella capiente circa 230-250 gr
vediamo cosa occorre
1 tazza di farina ai cereali bio
1 tazza di farina di castagne bio
1/4 di  tazza di miele Mielbio Rigoni di Asiago
1/2 tazza di zucchero di canna bio
2 tazze di yogurt al cocco
1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
40 gr di semi di zucca
1 tazza di uvetta
1 cucchiaino scarso di misto di spezie
io ho messo il pisto un insieme di spezie
che a Napoli si usano per preparare i roccocò
formato da pepe bianco,cannella,noce moscata
1 tazza di mandorle
come si prepara
in una ciotola mescolate  gli ingredienti secchi
aggiungete poitutti gli altri ingredienti
mescolate con una forchetta
rivestite con carta forno uno stampo da plumcake
versate il composto
in forno a 180° per 50-55 minuti
toglietelo dal forno
lasciate raffreddare
tagliate a fette sottili
mettete in forno a tostare per 10 minuti
girate le fette altri 10 minuti
togliete servite qaundo sono fredde
buonissime anche senza tostare
ottime per la colazione
partecipo con questa ricetta al contest
rigonidiasiago il contest rigoni di asiago 
e tutto bio

Unknown

sabato 22 novembre 2014

strudel di mele velocissimo



questo strudel è davvero veloce
ho impiegato meno tempo a preparare il dolce
che a fare le foto
strudel  di mele veloce
vediamo cosa occorre
1 rotolo di pasta brisè la casareccia Rana
3 mele
uvetta q.b.
6-7 frollini
zucchero di canna
come si prepara
allargate con il matterello la pasta
sbriciolate i frollini
coprite con i frollini la pasta brisè
tagliate le mele a fette
coprite tutta la sfoglia con le mele
lasciando i bordi liberi
versate sulle mele l'uvetta
e qualche cucchiaino di zucchero di canna
arrotolate aiutandoti con la carta forno
spennellate di latte lo strudel
versate lo zucchero di canna
adagiate sulla piastra del forno
in forno a 180° per 20-25 minuti
servite a fette spesse
buonissima
morbida internamente
croccante fuori
delizia da preparare

mercoledì 19 novembre 2014

Cucina della Campania : le allesse


























Questo mese il gruppo Cucina e Territorio di Casa Nostra
ha proposto: vino e castagne
ecco l'occasione per rifare le allesse.
Quando ero piccola mio papà
la domenica mattina ci preparava le allesse
a lui piacevano tanto
ma non poteva mangiarle
e quindi le preprava a noi
si accontentava di vedercele mangiare
quando poi siamo diventati adolescenti
sia io che mio fratello allora si sa quella
è l'età della forma fisica perfetta
e poichè le castagne sono caloriche
non le volevamo più
ma mio papà ogni tanto ci provava
le sbucciava,le cuoceva e ce le offriva pr la colazione
iniziò ad un certo punto ad offrirle anche a mio marito
quando ci siamo sposati
oggi è stato mio amrito a sbucciarle
cuocerle con alloro e sale
che buoneeeeeeeeeeeeeee
ops ma ancora non ho detto cosa sono
le allesse sono le castagne sbucciate e cotte con la pellicina
sono buonissime
non ne ricordavo più il sapore
perchè finora io ero attenta alla linea
adesso se devo essere sincera
mi sono stufata"scocciata"
di stare attenta e quindi
vediamo come si preparano
si sbucciano le castagne
cioè si toglie la buccia
ma non la pellicina
si mettono in una pentola
 con acqua fino a coprirle
alloro ed un pizzico di sale
si lasciano cuocere
fino a quando sono  morbide
si sentirà un profumo di alloro
per tutta la casa
le castagne allesse
si servono in una tazza
con un pò di sughetto
offro questo semplice e delizioso piatto
alle amiche della Cucina e Tradizione di Casa Nostra
vediamo cosa ci offrono
Cucina del Friuli Venezia Giulia(Stefania):mele col vino bianco mei cul vin blanc
Cucina della Lombardia Carla): Busecchina
Cucina della Toscana ( Ilenia):Lasagne batarde o ""Armelette"
Cucina del Piemonte (Artù): Vino bollito (vein brule)
Cucina del Lazio (Silvia):Castagnaccia
Cucinadella Basilicata (Nanà):crostata con il castagnaccio ricetta di famiglia
Cucina della Sicilia (Patrizia):fasuoli e cruzzitieddi
Cucina della Calabria(Giovanna ):pitticelle i castagne ciambelline di castagne
Cucina della Campania Io Paola: le allesse















il nostro banner


sabato 15 novembre 2014

grissini all'olio evo e semi



























per l'aperitivo con un buon bicchiere di vino bianco frizzante
qualche oliva, pezzetti di formaggio e prosciutto
ciòe che amo mangiare così senza impegno
senza posate
questi grissini sono andati a ruba
alcuni croccanti altri più morbidi
dipende da come vengono realizzati
quelli sottili risultano più croccanti
quelli grossi sono più morbidi
vediamo cosa occorre
275 ml di latte
3 cucchiai di olio evo
475 gr di farina 0
1 cucchiaino e mezzo di zucchero semolato
1 cucchiaino di lievito madre secco
per la copertura
6 cucchiaini  di semi vari
e erbe basilico-rosmarino-papaveri
1 tuorlo d'uovo
Sale
Come si prepara
nella macchina del pane mettete tutti gli ingredienti
azionate il programma impasto che dura 1 ora e 30 minuti
alla fine del programma
dividere l'impasto in 4 pezzi  e poi in 8
arrotolate ogni pezzo formando un cordone di circa 20 cm
trasferite i cordoni sul 2 piastre
lasciate lievitare per 30 minuti
spennellate con tuorlo e acqua
cospargete i grissini di  semi o erbe
cuocere in forno a 200° per 6-7 minuti


mercoledì 12 novembre 2014

torta campagnola doppio gusto

























in questi giorni ho preparato due torte di mele
due torte con la farina di  castagne
tutto per partecipare a due contest,ormai finiti,
una lasagna e non ricordo più cos'altro
tutte foto andate disperse
finalmente riesco a postare qualcosa di decente
questa torta campagnola
l'avevo preparata insieme alla torta di mele
perchè quando  preparo un dolce con le mele
di solito devo preparare anche qualche altro dolce
per la mia adorata figlia
che non ne vuole sapere di mangiare la frutta nei dolci
chissà perchè proprio queste foto non sono andate disperse?????


semplice,golosa e veloce
ho anche innaugurato il nuovo stampo tipo american bakery
vediamo cosa ho usato
 ho usato la farina il Molino Chiavazza
500 gr di farina 00
3 uova + 3 albumi
170 gr di zucchero semolato
se lo volete più dolce 220 grammi
1 bicchiere di latte
1 bicchiere di olio
1 bustina e 2 cucchiaini di bakery
bakery= lievito per dolci
2 cucchiai di nesquik
per lo stampo
olio e zucchero di canna

















come si prepara
in una ciotola capiente
montate i tuorli con lo zucchero
fino ad avere una fiocca quasi bianca
aggiungetel'olio ed il latte a filo
montando in continuazione
aggiungete a cucchiaiate la farina ed il lievito
montate a neve gli albumi 3 dei tuorli + 3 albumi
fino ad avere una fiocca densa
aggiungeteli al composto
girate dall'alto verso il basso
oliate lo stampo
coprite con zucchera di canna
versate il composto
lasciate qualche cuchiaio di composto
a cui aggingete il nesquik
mescolate
versate a filo  il composto marrone
girando su tutta la torta
in forno ventilato a 180° per 40 minuti
sfornate
lasciate raffreddare
sformate
spolverizzate con zucchero a velo
con questa ricetta partecipo al contest di
         in mou veritas
perchè ho scelto questo dolce
perchè in una festa di compleanno
che si rispetti non può mancare un dolce
che piace a tutti,semplice e genuino
e se capita un invitato come mia figlia
almeno mangia qualcosa
e poi è buonissima
è piaciuta anche a noi



giovedì 6 novembre 2014

crema con farina di castagne e cucchiaini di torrone Sperlari


























 La città di Cremona apre le sue porte
a tutti noi per permetterci di gustare
il suo prodotto che la rende famosa
in tutto il mondo a cui ha dedicato una festa,
dal 15 al 23 novembre ci sarà "la festa del torrone"
il torrone quell'insieme di zuchero e mandorle
che cotto con sapienza diventa un capolavoro
di dolcezza e di genuinità
siamo tutti invitati ad assaggiare e
gustare per le via della città il capolavoro
per tutti i golosi
si aprono le porte della dolcezza
approfittate
io partecipo con questa semplice e deliziosa
crema con farina di castagne e cucchaini di torrone
farina di castagne e torrone un connubio divino
questa crema mentre la preparavo mi è piaciuta
sia per il colore di un nocciola delicato
sia per il sapore vellutato
che lascia in bocca un retrogusto di castagna
buono molto buono
non ho resistito
ho dovuto provarlo su un biscotto
subito
e allora mmmmmmmmmmmmmmmmm
mi ha convinta e da sola mi sono fatta i complimenti
vi passo la ricetta
vediamo cosa occorre
2 uova intere
4 cucchiai di zucchero semolato
4 cucchiaii di farina di castagne
400 ml  di latte
pezzi di torrone Sperlari
come si prepara
in una pentola montate le uova con lo zucchero
aggiungete la farina di cstagne
mescolate
aggiungete il latte a filo
sempre mescoalndo
mettete sul fuoco
girate fino ad avere una crema densa
lasciate raffreddare
intanto taglaite dei pezzi di torrone Sperlari
mettete la crema in un sac a poche con bocchetta a stella
farcite una tazzina piccola con la crema
decorate con pezzi di torrone
 che possono essere usati come cucchaini
buona merenda

























con questa ricetta partecipo alla Festa del torrone
Festa del torrone chiama foodblogger

http://www.festadeltorronecremona.it/2014/
index.php/foodblogger-contest/
http://www.sperlari.it/

le foto delle mie ricette

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...