domenica 19 ottobre 2014

Cucina della Campania: zucca fritta


























questo mese Cucina e territorio di casa nostra
si è fermata a parlare della zucca
un prodotto tipico dell'autunno
che in ogni regione viene presentato
 in modo diverso
ma vediamo come hanno deciso
di offrircela le nostre foodblogger
ogni foodblogger ha presentato
Cucina del Friuli Venezia Giulia (Stefania): 
Pane con la zucca, pan con la coce
Cucina della Lombardia (Carla):
Marmellata di zucca
Cucina della Toscana (Ilenia) :
Zuppa di zucca e cavolo nero
Cucina del Piemonte (Artù):
Dolce di zucca di Cortazzone
Cucina del Lazio (Silvia) :
Pasta con la zucca
Cucina della Basilicata (Nanà) :
cavatellini con purea di zucca pancetta e burrata
Cucina della Sicilia (Patrizia) :
  Zucca in agrodolce
Cucina della Calabria(Giovanna):
 zucca gialla "ca gghiata"
Cucina della Campania (Paola), cioè io:
 Zucca fritta
questa ricetta è semplicissima
si taglia la zucca a fette
si friggono in olio
si condiscono con aglio,aceto
io ho messo zenzero e rosmarino
si mangiano
lo so è troppo semplice per essere postata
ma è buona
ho visto un altro modo di preentarla
 ma non so se campano
 per cui tra qualche giorno ve lo mostro
il nostro banner

mercoledì 15 ottobre 2014

vol au vent ai funghi,piselli e lonza


























oggi veramente è il mio compleanno
un'età importante
compio 50 anni
mamma mia 
sono vecchia
così pensavo quando ero piccola
ora lo penso meno
non mi sento vecchia ma meno giovane 
di qualche anno fa
non voglio preparare nulla di particolare
anche perchè ho scuola mattino e pomeriggio
questi veloci e semplici vol au vent sono
l'ideale per un aperitivo
avrei pensato ad un dolce 
ma ora non ne ho voglia
felice giornata a tutti

cosa ci occorre
2 rotoli di pasta sfoglia
2 etti di piselli
1 manciata di funghi misti
2 fette di lonza di suino
olio evo
sale

come si preparano

aprite la pasta sfoglia e ricavate due cerchi
di dimensioni 6 e 5 cm 
su quello di 5 cm fate un cerchio leggermente 
più piccolo
sovrapponete uno sull'altro i due cerchi 
infornate a 200° per 10 minuti
nel frattempo preparate il ripieno
in una padella mettete i piselli con l'olio 
ed il sale fate cuocere qualche minuto se c'è
 bisogno aggiungete dell'acqua
aggiungete i funghi e la lonza a pezzetti
lasciate cuocere a fuoco vivace
una volta pronto farcite i cestini con 
qualche cucchiaino di composto
servite
si possono preparare in anticipo e scaldare 
10 minuti in forno all'ultimo momento

 

domenica 12 ottobre 2014

pabassinos.......... per i quanti modi di fare e rifare

























dal blog pinkopanino questa ricetta favolosa
per partecipare ai  quanti modi di fare e rifare
ancora una volta devo ringraziare le cuochine
perchè grazie al loro contest
mi hanno permesso di scoprire una preparazione divina
da me sono anadati a ruba
vediamo la ricetta che ho usto io
io ho usato le farine il Molino Chiavazza
500 gr di farina 00
125 gr di zucchero semolato
130 gr di strutto
3 uova intere
150 gr di nocciole tritate
130 gr di gocce di cioccolato fondente
1 bustina di lievito
per guarnire
200 gr di zucchero a velo
confettini
1 cucchiaio di cacao
come si preparano
in una ciotola mescolare
farina,zucchero semolato,lievito,uova,strutto
impastare
aggiungere nocciole e gocce di cioccolato
impastare
mettere nel frigo per 30 minuti
formare dei bastoncini
tagliarli obbliguamente
appoggiarli sulla placca del forno
precedentemente foderata con carta forno
in forno a 180° per 30 minuti
lasciarli freddare
montare lo zucchero con acqua e cacao
io ho usato qualche cucchiaio di acqua
ricoprire i biscotti
aggiungere i confetti
lasciar asciugare servire
squisiti
buonissimi per il dopocena,per la merenda
accompagnati da un buon tè o caffè


 con questa ricetta partecipo al contest
dei quanti modi di fare e rifare

lunedì 6 ottobre 2014

garganelli con ragù di verdure quasi autunnali


2 zucchine
2 carote
una manciata di piselli
2 fette di  prosciutto cotto 
qualche funghetto
olio 
1 bicchiere di vino bianco secco
300 gr di pasta 
io garganelli Barilla

come si prepara
tagliate le verdure a dadini
fate rosolare in una padella con olio
aggiungete il prosciutto cotto tagliato a dadini
aggiungete il vino 
fate sfumare
regolate di sale
fate cuocere ancora qualche minuto
lessate la pasta
scolate e tenete da parte un bicchierino di acqua di cottura
versate la pasta nella padella
fate saltare
se necessario aggiungete un pò d'acqua
mescolate e servite
buonissimo 

sabato 4 ottobre 2014

taralli senza uova e senza burro

























anche  io desidero salutare Milena,che non ho avuto il piacere
di conoscere personalmente ma ho seguito il suo blog da tanto
tempo persona squisita,silenziosa e riservata,ci donava
preparazioni golose e ben spiegate a lei un saluto
ai suoi cari un abbraccio affettuoso
a voi regalo una semplice preparazione regionale
accompagnata da un bicchiere di vino
questi taralli da sgranocchiare 
che non hanno nè uova nè burro ma semplicemente
farina,zucchero,olio di semi di arachide
e vino bianco in uguale quantità. 
Vengono chiamati anche pupurati di Puglia 
e sono ottimi.   
la ricetta classica, antica, come  tutte
le ricette della tradizione,non ha dosi 
precise ma vi dico 
io come mi sono regolata:

4 etti di farina 00 il Molino Chiavazza

3/4 di bicchiere da acqua di olio, 
3/4 di zucchero 
e 3/4 di vino
per la decorazione
zucchero in granella
come si prepara
mescolate tutti gli ingredienti
lasciate riposare 30 minuti
formate dei bastoncini
io li ho stesi sul tappetino di silicone
sono morbidi si possono quindi attaccare 
alla superficie, così invece non si attaccano 
e non ho bisogno di aggiungere altra farina
formo la ciambelline che passo nello zucchero
in granella posto in un piatto
appoggio sul tappetino
metto in forno a 220° per 15- 20 minuti

buoni anche da inzuppo, rustici, veloci.

          Buon sabato



mercoledì 1 ottobre 2014

spicchi alla cannella con birra ovvero biscotti sbagliati ..buonissmi


























io sono un tipo molto poco precisa
amo fare le cose ma adesso che sto invecchiando
ho capito che in realtà amo organizzare,decidere
poi ci vuole la manovalanza che opera materialmente
ecco che quando faccio qualcosa parto in quarta
senza soffermarmi sui dettagli
nel fare questi biscotti di corsa
non ho letto prima la ricetta presa da quei libretti
poco apprezzati ma che iniziano a piacermi sempre più
e ho inserito tutti gli zuccheri nell'impasto
invece lo zucchero di canna serviva dopo per decorare
fortunatamente poichè mi sembrava troppo zucchero
ho aggiunto meno zucchero semolato

cosa ci occorre
200 gr di farina 00
115 gr di burro
225 gr di zucchero semolato
io 130 gr 
1 uovo
2 cucchiaini di lievito vanigliato per dolci
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
2 cucchiaini di birra
per la copertura
60 gr di zucchero di canna
che io non ho messo
come si prepara
in una capiente ciotola o sul piano di lavoro
raccogliete la farina,il lievito
in un'altra ciotola montate burro e zucchero
fino ad avere un composto chiaro e spumoso
aggiungete l'uovo e la cannella
la farina ,la birra
amalgamate fino ad avere un composto unico
coprite con pellicola
in frigo per 15 minuti
togliete dal frigo
date la forma di un rotolo di 5 cm di diametro
di nuovo in frigo per 10 minuti
togliete la pellicola
passate il rotolo nello zucchero di canna
tagliate a fette di 5 mm
in forno per 12-15 minuti
questo è il normale procedimento
che avrei dovuto fare
invece ho mescolato con il burro
tutte e due i tipi di zucchero
l'impasto è venuto più morbido
e al momento di metterlo in forno
mentre cuocevano i biscotti si sono rilassati
e quindi si sono uniti
ma erano buonissimi
ecco perchè ve li offro.




sabato 27 settembre 2014

torta di ricotta al profumo di limone



























dopo diversi giorni senza postare nulla
finalmente ritorno con questa ciambella semplice
leggera e profumata,molto profumata
il limone anche se sembra l'elemento meno importante
in questa torta è secondo me fondamentale
il profumo di limone dà a questo dolce un'essenza piacevolissima
vediamo la ricetta
5 uova
230 gr di zucchero semolato
400 gr di ricotta
400 gr di farina
1 bustina di lievito vanigliato
1 limone grattugiato e premuto















come si prepara
in una ciotola versate le uova e lo zucchero
montate
aggiungete la ricotta se volete setacciata
mescolate ancora con un minipimer
aggiungete la farina ed il limone grattugiato e premuto
la bustina di lievito
mescolate
in forno a 180° per 50-60 minuti
servite volendo spolverizzando con zucchero a velo
con questa ciambella partecipo al contest
la ciambella perfetta indetto da
atuttopepe. e giochidizucchero

le foto delle mie ricette

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...