mercoledì 1 luglio 2015

carpaccio di salmone e provola affumicata




















primo giorno di ferie
non so quante cose vorrei fare
rassettare,ordinare,riposare,uscire
troppe cose insieme e quindi in cucina
veloce e fresco
quindi vi regalo una ricetta non.ricetta
senza dosi precise
è un piatto veloce
da preparae in anticipo
mettere nel frigo
mangiare quando si ritorna dal mare, dal lavoro
mio marito ha trovato un negozio che aveva la provola affumicata
delizia campana che qui non si trova
non si trovava fino a ieri
adesso la mangerei tutti i giorni per recuperare
vediamo cosa ho usato
alcune fette di salmone marinato
alcune fette di provola affumicata
olio evo
pepe rosa
pomodori
tagliate con la mandolina la provola in fette sottili
alternate in un piatto almone e provola
versate un filo d'olio evo
volendo sale
pepe rosa
in frigo
con un pomodoro  taglaito a fette
è un ottimo piatto fresco,leggero e goloso
buona estate

sabato 27 giugno 2015

stracchino della Duchessa bicolore















Lo stracchino della duchessa detto anche stracchino inglese
è un dolce famoso originario di Parma
prende il  nome dalla forma del'omonimo formaggio
retangolare
è formato da uno strato esterno di savoiardi inzuppati
internamente ha un doppio strato di crema ,uno bianco l'altro scuro,
intervallato e chiuso da un' ulteriore striscia di savoiardi  zuppi
cosa ho usato
1 dose di crema di latte
1 bauletto di panna leggera da cucina
savoiardi
caffè
2 cucchiai di Nesquick
per la crema
150 gr di miele
90 gr di farina per dolci
600 ml di latte
sale

















vediamo come si prepara
se preferite usare la crema di latte con lo zucchero
la trovate qui
ho preparato la mia crema di latte
con una variante
invece dello zucchero ho messo il miele
in una pentola versate
100 gr di  miele e tutta la  farina
mescolando unite il latte tiepido a fili
mettete sul fuoco
girate fino a cottura
quando cioè il composto è denso e consistente
aggiungete l'altro 50 gr di miele
girate
ciò rende la crema più lucida
lasciate raffreddare
versate la panna nella crema
mescolate
dividete in due parti la crema
ad una aggiungete il Nesquick
mescolate
assemblaggio
foderate con pellicola uno stampo da plumcake di cm 26
disponete intorno e sul fondo i savoiardi inzuppati nel caffè
versate il composto scuro
una fila di savoiardi inzuppati nel caffè
versate il composto bianco
altra fila di savoiardi inzuppati
piegate la pellicola
in frezzer per 5 ore
capovolgete e servite
ho scelto questo dolce per partecipare al contest di Ileana
di Cucina per gioco    "descrivi un amico"
perchè la mia amica è Paola mia omonima,grande amica
è come questo dolce
consistente e cremoso
la mia amica è proprio così
fisicamente siamo simili alte e rotonde e anche caratterialmente
forse perciò siamo rimaste amiche si può dire per tutta la vita
siamo andati a scuola insieme praticamente sempre,dall'asilo alle superiori,
poi lei si fidanzò,io andai all'università e ci allontanammo
ogni tanto ci incontravamo e facevamo il punto della situazione
da quando mi sono trasferita a Pesaro praticamente non l'ho vista più
sono ormai 8 anni  che sono qui
i figli sono cresciuti,i suoi erano più grandi dei miei
forse potrebbe anche essre già nonna
la sua mamma con cui mi fermavo a parlare mentre aspettavo
che lei si preparasse quando l'andavo a chiamare
era diventata l'amica più grande.
Passiamo a descrivere la mia amica
esternamente timida,riservata,sembrva quasi un pò scontrosa
ecco il guscio esterno croccante ammorbidito dalla bagna
perchè anche lei sembrava dura ma diventava morbida
se avevi modo di conoscerla meglio
internamente era tenera,dolce,buona,sincera,calda e conforrtante
che si commuoveva anche  nel guardare un film
proprio come la crema interna di questo dolce che ha due facce
una bianca cioè chiara sincera e sicura,l'altra scura inquieta,nascosta
tutto ricoperto da tanta dolcezza
io ho ricoperto il dolce con cioccolato e ciliegie fresche
dolce e colorato,appariscente,importante
come lei appaariva da lontano
Ciao Paola,a presto.
cucinapergioco con il contest descrivi un amico







mercoledì 24 giugno 2015

gnocchetti sardi con pomodoro e mozzarella cotti nel sugo

























questa ricetta richiede l'uso di una sola padella
dove si cuoce tutto salsa di pomodoro e pasta
questa ricetta viene da un  vecchio numero di un  quotidiano
che un giorno d'estate di molti anni fa mio marito leggeva
io sbirciai e vidi la pasta con il pesce pasta cotta in padella
da allora l'ho preparata tante volte con le opportune varianti



















oggi ho semplicemente cotto la pasta nel sugo di pomodoro
e poi ho aggiunto la mozzarella
vediamo cosa ho usato
2 etti di gnocchetti sardi
sugo di pomodoro q. b.
1 mozzarella
basilico
preparate il sugo di pomodoro
aggiungete gli gnocchetti nella stessa padella dove vi è il sugo
aggiungete uno o due mestoli di acqua
girate
lasciate cuocere
aggiungete altri mestoli di acqua
e continuate ad aggiungere acqua fino a cottura al dente
aggiungete la mozzarella
lasciate sciogliere
se il caso aggiungete qualche cucchiaio di acqua
girate
basilico
servite buonissimo
con questa ricetta campana partecipo alla raccolta
di giungno piatti tricolori

lunedì 22 giugno 2015

Granita messicana di anguria

dal libro  "gelato mon amour "
Ottima granita dolce,facile e bella estiva
io ho preparato i ghiaccioli
non ho usato lo sciroppo di zucchero
ma il tic
vediamo cosa ho usato
750 gr di anguria a pezzi
15 ml di succo di limone
qualche goccia di tic
1 ml di pepe di cayenna
Come si prepara 
frullate l'anguria
versate in una ciotola
il succo di anguria,tic, limone e pepe
mescolate
versate negli stampi dei ghiaccioli
in freezer per una notte
freschi,colorati,stuzzicanti
provateli

venerdì 19 giugno 2015

Cucina della Campania: zuppa estiva























siamo arrivati a giugno
e come ogni 19 del mese orami da qaulche tempo
noi di Cucina e Tradizione postiamo la ricetta regionale
per il mese di giugno abbiamo scelte le erbe-gli aromi
il re degli aromi per la cucina partenopea è  il basilico,
che è sempre affiancato o affianca il pomodoro
altro re della cucina partenopea
io li ho usati entrambi
come non farsi prendere da quel profumo inebriante,delicato
con cui io sono cresciuta
come non farsi accattivare da quel rosso forte
tipico dei pomodori in estate
così buono che io lo mangio senza neanche un filo di condimento
insieme a qualche altro alimento della terra campana
ho dato vita a questa zuppa che anche se calda,
si può servire anche fredda
è molto rinfrescante
la preparava sempre mia nonna,la sorella di mia nonna
e poi mia mamma  ed oggi anche io
ai miei figli piace tanto
si può completare con una fresella,
pane biscottato tipico del meridione
che si impregna di quel sughetto profumato e saporito
vediamo cosa ho usato
per 4 persone
6 patate gialle
2-3 zucchine
1 cipolla bianca
2 pomodori san marzano
un ciuffo abbondante  di basilico
sedano se si vuole
olio,sale
4 freselle
come si prepara
semplicissimo
si sbucciano le patate
si tagliano a tocchi grossi
si spuntano le zucchine
e si tagliano anch'esse a tocchi
si sbuccia la cipolla e si taglia in 4 spicchi
si tagliano i pomodori a metà nel senso della lunghezza
poi di nuovo a metà nel senso della larghezza
si mette tutto in una pentola capiente
si copre quasi completamente di acqua
si aggiunge il sale grosso
si lascia cuoceere per circa 30 minuti
si aggiunge altro basilico
si divide nei piatti
si aggiunge un filo di olio evo a crudo
si serve con la fresella
buonissima,profumata e rinfrescante
aveva ragione mia nonna
ma andiamo a vedere le altre compagne cosa ci offrono di buono
Cucina della Lombardia: Frittata alle Erbe Fini 
Cucina del Friuli Venezia Giulia: Gnocs cui savors di Davàr - 
gnocchi alle erbe di Ovaro
Cucina del Piemonte: maiale alla salvia
Cucina della Toscana :senticheprofumino
Cucina del Lazio: pasta alla checca
Cucina della Campania :zuppa estiva
Cucina della Basilicata:sognandoincucina
Cucina della Puglia: Frittata barese con cipolle ed erbe aromatiche
Cucina della Calabria: pescespadacon il salmoriglio
Cucina della Sicilia:angolocottura
le mie ricette

mercoledì 17 giugno 2015

financier superleggeri alle ciliegie con cacao speziato


dal libro  regali golosi

















ho preso spunto da un acquisto fatto di recente
questo favoloso libro di Sigrid Verbert
che dà idee semplici per regali homemade
ma secondo me il libro stesso è un ottimo regalo
ho usato formine diverse
alcune più alte per financier più soffici
ed altre più sottili per barrette più croccanti
sono piaciute entrambe
vediamo io cosa ho usato
per 12 financier morbidi e 8 barrette sottili
200 gr di farina per dolci
50 gr di cacao amaro
1 cucchiaino di peperoncino (facoltativo)
130 ml di acqua
120 gr di zucchero
100 ml di olio
3 uova
1 bustina di lievito vanigliato per dolci
40 ciliegie
come si prepara
snocciolate le ciliege senza romperle
mescolate la farina,il cacao ed il lievito
ed il peperoncino se avete deciso di aggiungerlo
in una ciotola montate uova e zucchero
aggiungete acqua e olio
continuate a montare
aggiungete i prodotti secchi
(lievito-farina e cacao)
mescolate
versate nell'impronte
io di silicone quindi  non ho imburrato
per ogni impronta sia alta che bassa aggiungete due ciliegie
in forno a 180° per 25 minuti per le impronte alte
per quelle basse 15 minuti
lasciate raffreddare
togliete dalle impronte e servite
volendo potete spolverizzare zucchero a velo


partecipo con questa ricetta al contest di
ilpandizenzero con cioccolato e frutti rossi
raccolta cioccolato e...







con questa ricetta partecipo al contest di cucina in cucina
di giugno-luglio 2015 "le ciliegie" di Barbara 
ospitato dal blog Sabrinaincucina


fuori concorso regalo questi finncier a
cultura del frumento.blogspot

sabato 6 giugno 2015

Alberelli integrali con rosmarino e pepe rosa



































vediamo cosa occorre
per 4 alberelli
125 gr di farina integrale
2 gr di lievito madre secco
1/2 cucchiaino di miele
sale marino rosa
acqua calda
rosmarino e pepe rosa in grani
come si prepara
nella ciotola della macchina del pane
inserite la farina,l'acqua caldaed  il lievito
il miele in un angolino il sale
fate partire il programma impasto
che dura circa 1 ora
lasciate lievitare per 3 ore
stendete l'impasto sul piano di lavoro infarinato
tagliate 3 strisce versate  rosmarino e pepe
arrotolate  e schiacciate
lasciate lievitare per 3- 4 ore
in formo a 180° per 30 minuti
ho servito con nodini di mozzarella e burrata
goloso,fresco ed invitante






























































buon sabato
con questa ricetta partecipo al contest della cucina di Esme

le foto delle mie ricette

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...