lunedì 15 settembre 2014

merende con crema al latte



























BUON ANNO SCOLASTICO A TUTTI
VI OFFRO QUESTA MERENDA 
PER AFFRONTARE CON GIOIA IL NUOVO INIZIO
auguri a chi inizia un nuovo percorso scolastico
a chi torna per la seconda volta nella stessa classe
a chi si troverà con nuovi compagni, nuovi insegnanti
auguri a chi si affaccia per la prima volta nel mondo 
della scuola come genitore,come alunno, come docente
buon anno scolastico a tutti

per 12 merendine
per la pasta biscotto
3 uova
100 gr di zucchero
20 gr di farina Molino Chiavazza
40 gr di cacao amaro
per la farcia
200 gr di panna
50 gr di latte condensato home made
40 gr di miele di Acacia Rigoni di Asiago
come si prepara la pasta biscotto
montate i tuorli con 60 gr di zucchero
fino ad ottenere una massa soffice
montate gli albumi con il restante zucchero
unite le due masse
mescolando lentamente 
setacciate sul composto la farina ed il cacao
distribuite la massa in una teglia
foderata con carta forno
infornate a 180° per 12 minuti

















prepariamo la farcia
montate la panna con il latte condensato 
ed il miele fino ad ottenere una consistenza soda
sfornate la pasta biscotto
lasciatela raffreddare
eliminate la carta forno
tagliate i bordi e dividetela a metà
farcite una metà
sovrapponete l'altra metà
ponete in frigo a solidificare per 30 minuti
dividete in rettangoli  e servite
volendole gelate
in freezer per qualche ora
io 6 le ho congelate
da me sono andate a ruba 
le merende fresche le hanno mangiate a colazione
quelle congelate a merenda
io ho assaggiato una perchè si era spezzata


























                                                  

mercoledì 10 settembre 2014

bacetti di mamma papera


ho vinto il contest di mamma papera in omaggio ho ricevuto
 una copia del libro appena uscito di Alessandra Scollo
 "Le merende di mamma papera"
ho vinto
mi è piaciuto subito questo libro
perchè è agile da usare
nel momento in cui mi è arrivato 
sono stata a leggerlo tutto d'un fiato
è chiaro,scorrevole,semplice
le ricette sono tutte sia le dolci che quelle salate fattibili 
devo dire che è stato un piacere sfogliare questo libro
 adatto a chi è già brava  ma anche a chi è alle prime armi 
si apre con un primo capitolo dove spiega nel dettaglio 
attrezzatura,le varie fasi della panificazione,i lieviti,
la cottura e così via 
poi vi sono capitoli dedicati alle merende dolci e salate,
ai lievitati e non solo
vi consiglio  di acquistarlo
è un  ottimo libro il cui costo è  molto accessibile,
mi ritengo davvero fortunata ad averlo vinto
Grazie Alessandra.
Vi lascio la ricetta dei bacetti 
a cui ho apportato delle modifiche
 ho usato la pasta madre rinfrescata 4 ore prima
invece del lievito madre secco
poi ho usato la farina Manitoba
 invece di quella ai  multicereali
vediamo gli ingredienti usati

300 gr di pasta madre  rinfrescata 2 volte 
650 gr di farina Manitoba
1 cucchiaino abbondante di miele
100 gr di zucchero
80 gr di burro morbido
250 ml di latte tiepido
3 uova
sale
la ricetta originale
500 gr di farina multicereali
20 gr di lievito madre secco
50 gr di zucchero
1 uovo
80 gr di burro bavarese
270 gr di latte di soia
per spennellare
1 uovo
qualche cucchiaio di latte
zucchero in granella
per farcire
gelato e fragole
come si prepara
mettete tutti gli ingredienti tranne il burro in una ciotola
amalgamate bene con una frusta a k
aumentate la velocità
aggiungete un pò alla volta il burro a pezzi
fate incordare
cioè l'impasto si attorciglia attorno al gancio
formate una palla
lasciatela lievitare fino a quando non raddoppia
3-4 ore circa dipende dal clima
 a volte ci vuole tutta la notte
da me era caldo
sgonfiate leggermente l'impasto con le mani
ricavate dei pezzetti di pasta di 30 gr
appoggiatele su una teglia
ricoperta con carta forno
coprite con pellicola
lasciate lievitare in un luogo caldo
fino al raddoppio
spennellate con un composto di uova e latte
coprite con zucchero a granella
in forno a 180° per 25 minuti
farcite con gelato e fragole
nutella o come preferite
con questa ricetta partecipo al contest
http://betullalba.blogspot.it/2014/08/2-betulla-contest
-una-ricetta-dal-mio.html

domenica 31 agosto 2014

simil viennetta























dolce semplice che riproduce un gelato da sempre comprato da tutti
a noi è sembrato molto simile a quello originale
spero vi piaccia
vediamo cosa occorre
½ l. panna montata,
105 gr di albumi montati 
120 g. zucchero 
6 cucchiai di nutella




















come si prepara
agli albumi montati unite lo zucchero
montate ancora fino ad avere una meringa lucida
girando sottosopra il contenitore la meringa
non deve cadere allora è pronto
mescolate la meringa con la panna
lentamente
coprite uno stampo da plumcake di 1 l e mezzo con pellicola
versate una parte di composto montato
distribuitelo su tutta la lunghezza dello stampo
livellate con il dorso del cucchiaio
stendete 2 cucchiai di nutella
altro composto montato  e nutella
proseguite fino alla fine del composto
ultimo strato il composto di albumi
livellate con una spatola
coprite con la pellicola
in freezer per alcune ore
io tutta la notte
al taglio vedrete che la nutella
si è indurita formando una lastra di cioccolato
ho decorato
passando semplicemente i rebbi di una forchetta
sul composto indurito
creando un effetto onda
 con questa ricetta partecipo al contest
i frigolosi dolci sotto i 4 gradi
http://blog.giallozafferano.it/undolcealgiorno
/i-frigolosi-contest-di-dolci-sotto-i-4-gradi/
FRIGOLOSI PICCOLO


giovedì 28 agosto 2014

coppe fresche e leggere



























Volevo un dolce fresco e semplice da fare
mentre cucinavo il risotto alla marinara
e gli spiedini di pesce
ho preso spunto dal libro di dolci al limone
ma quello che è rimasto della ricetta originale
e solo lo sciroppo
ve la consiglio
adattissima dopo un pranzo a base di pesce
Per 2 coppe
ingredienti
80 gr di zucchero
60 ml di succo di limone
200 gr di yogurt greco 0 grassi
2 panna per caffè
6 cucchiai di biscotti sbriciolati
per la decorazione
qualche biscotto intero
qualche fettina di pesca noce
2 fette di limone
una spruzzata di glassa al limone
Come si prepara
 In un pentolino  versate zucchero e succo di limone
fate cuocere fino a  bollore
allontanate dal fuoco
ho usato per le due coppe metà dose di sciroppo
in una ciotola ,mescolate yogurt greco e panna da latte
versate a filo lo sciroppo di limone e zucchero
e mescolate
Sul fondo della coppe
mettete in ognuna 3 cucchiai di briciole di biscotti.
versante sopra la crema dividendola tra le 2 coppe
guarnite con pesca,biscotto e spruzzo di glassa
in frigo fino al momento di servire
dolce,leggero,veloce e fresco
non vi resta che prepararla

martedì 26 agosto 2014

ciambella marchigiana o romagnola


























questa ciambella un pò strana che vede i propri natali contesi tra la Romagna e le Marche è molto buona.
 Qui a Pesaro la trovate nelle panetterie,nei supermercati sotto il nome di ciambella marchigiana,ma nei libri di ricette delle Marche non ve ne è traccia,come tutte le ricette di tradizione anche questa ciambella ha diverse varianti,ogni nonna ha la sua ricetta di famiglia,io ho assemblato le varie che ho trovato ed ho usato la farina integrale di grano tenero in aggiunta con quella di kamut ,ho usato il burro bavarese ma in quantità minore rispetto alle ricette e soprattutto ho usato meno zucchero
alla fine è venuta un'ottima ciambella nella sua forma caratteristica ovale senza buco.
La stranezza di questa ciambella ottima per essere inzuppata nel latte dai bambini e nel vino dai grandi,come mi raccontava tempo fa una collega,è la forma e la consistenza dell'impasto.
Nell'immaginario collettivo la ciambella è quel dolce con un foro centrale che può essere morbida e soffice cotta nel forno oppure croccante fuori e morbida dentro fritta in olio bollente
 invece l'impasto di questa ciambella è asciutto tipo biscotto,
per quanto riguarda la forma non ha un buco e non è tonda ma ovale,
comunque è buonissima complimenti ai marchigiani ed ai romagnoli.





Vediamo la ricetta
ingredienti
300 gr di farina integrale di grano tenero il Molino Chiavazza
200 gr di farina integrale di kamut
100 gr di burro bavarese
120 gr di zucchero semolato
2 tazzine di latte
2 uova
1 bustina di lievito vanigliato
100 gr di uvetta
aroma di limone
zucchero in granella q.b.
Come si prepara
 In una ciotola  montate le uova e  lo zucchero semolato
aggiungere il burro morbidissimo
mescolate
unite il lievito, il latte, le farine,l'aroma di limone
formate un impasto omogeneo
 unite infine l'uvetta
date una mescolata
coprite una le carda con carta forno
versante il composto
io ho unto le mani con una noce di burro bavarese
 e date la forma di un ovale
 cercate di tenerla bassa perché lieviterà un pò
coprite con zucchero in granelli
 in forno a 180° per 35_40 minuti
PS
volendo potete diminuire il latte
ed aggiungere del liquore casalingo,
il Mistrà è quello ideale


























con questa ricetta partecipo al contest
la cultura del frumento
http://cultura-del-frumento.blogspot.it/2014/06
/la-farina-integrale-protagonista-di-una.html

lunedì 18 agosto 2014

panini estivi



























questa è un'idea fresca,golosa,
 un modo diverso per svuotare il frigo
4 fette di pan carrè
2 pomodori gratinati
2 sottilette
2 pezzi di pollo cotto in padella



come si prepara
se non avete il pollo cotto
prendete alcuni pezzi di pollo
salate
mettete in padella
lasciate cuocere per 20-30 minuti
nel frattempo preparate i
pomodori gratinati
tagliate i pomodori a metà
preparate un composto con pane grattugiato,
sale,prezzemolo-basilico
poggiate qualche cucchiaio
su ogni pomodoro
oliate
in forno a 220°
per 20-25 minuti
per preparare il panino















prendete una fetta di pan carrè
posizionate sopra mezzo pomodoro gratinato
un pezzo di pollo spolpato dall'osso
una sottiletta
coprite con l'altra fetta
pronto per essere portato fuori
o mangiarlo in casa

buonissimo,fresco,goloso

"con questa ricetta partecipo al contest 
"Di cucina in cucina di Luglio e Agosto" 
ospitato dal blog I biscotti della zia

giovedì 14 agosto 2014

palline ricotta e tacchino


























io forse come mia mamma non butto nulla
ricordo che ogni alimento che avanzava mia mamma
lo utilizzava in una nuova ricetta
a casa mia non si gettava niente
mia mamma diceva "è peccato"
ci sono persone che non hanno il cibo
e noi non possiamo gettare via quello che supera
queste palline sono nate per riciclare il petto di tacchino arrosto
la ricetta viene dai quaderni di Alice
rivisitata e corretta da me
secondo le esigenze della dieta
per mio marito è stato un buon aperitivo
per me un buon secondo
vediamo cosa occorre per 10 palline
240 gr di petto di tacchino
io arrosto
150 gr di ricotta
2 albumi
prezzemolo
crusca
pane grattugiato
sale
olio evo
preparazione

















nel mixer inserite tacchino a pezzi,ricotta, albumi e prezzemolo
azionate fino ad avere un composto omogeneo
prelevate un cucchiaino da merenda
un pò più grande di quello da tè ma più piccolo di quello da minestra
passatelo nella crusca o nel pane grattugiato
coprite una teglia da forno con carta forno ed un filo di olio evo
appoggiate le palline
in forno caldo a 250° per 15 minuti
servite con una fresca insalata

BUON FERRAGOSTO

le foto delle mie ricette

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...