giovedì 28 maggio 2015

torta paradiso all'olio





















ecco la torta che per sbaglio è finita su un altro post
si vede che sono stanca
inizio a fare cose di fretta e con poca attenzione
vi mando un bacio e vi lascio con questa soffice e golosa ricetta
che ho preparato dopo 30 e più anni che preparo i dolci
non ho mai fatto la  torta paradiso
perchè ogni volta che leggevo la ricetta
mi spaventava la grande quantità di burro,di zucchero e di uova
ed ho sempre rimandato
adesso in un pomeriggio primaverile
ma con un cielo autunnale abbiamo io e mia figlia
le due golosone
deciso di preparare la torta paradiso
ho sostituito il burro con l'olio
ho ridotto lo zucchero
normalmente ci vogliono 300 gr di burro
e 300 gr di zucchero 4 tuorli e 5 albumi
io invece ho usato
5 uova intere
225 gr di zucchero
225 gr di olio
150 gr di farina per dolci
150 gr di fecola di patate
1 bustina di lievito
come si prepara
dividete gli albumi dai tuorli
montate i tuorli con lo zucchero
aggiungete l'olio a filo
sempre montando
aggiungete la fecola,la farina il lievito
montate a parte gli albumi
aggiungeteli al composto di tuorli
girate dal basso verso l'alto
con una spatola
imburrate una tortiera
versate il composto
in forno a 180° per 40 minuti
spolverizzate di zucchero a velo
questa volta io ho abbondato
non c'era in giro mio figlio
che dice calorie inutili in più
servite
buona,soffice deliziosa
andata a ruba
perchè mio figlio è arrivato giusto giusto
forse attirato dal profumino
e ovviamente ha tagliato una bella fetta
che offro anche a voi

domenica 24 maggio 2015

torta Iolanda di Luca Montersino a modo mio

dal libro di  Luca Montersino " Golosi di salute"


























per correttezza ho cambiato la foto
quella non era la torta Iolanda ma un'altro dolce
che ho aggiunto senza rendermene conto
come si fa a sbagliare non so dirvi
la vecchiaia mi scuso
anche se questa foto ha un'esposizione troppo alta alla luce
è quella giusta
il  23 maggio di tre anni fa
timidamente mi affacciavo su questo mondo del web
prima di allora navigavo,andavo in giro nei blog a leggere
ad imparare, a guardare ed a ingoiare bocconi
per le belle foto, le belle ed innumerevoli preparazioni
delle fantastiche persone che si celano dietro le quinte
ad un certo punto ho cliccato
ed ho intrapreso questo nuovo hobby
leggendo il primo post 
ho notato che avevo scritto di essere una brava cuoca
perchè mi basavo sui commenti dei miei ospiti
qui è tutta un'altra cosa
le foto,le luci,gli spazi per le foto e così via
sono tutte cose che io non consideravo
oggi  non oserei più definirmi brava cuoca
ma una persona che ha tanto da imparare
vi regalo per questa giornata piovosa
una torta classica del Maestro Montersino
con qualche piccola modifica
vediamo cosa occorre
io riporto la  ricetta usata da me
5 uova intere
185 gr di olio di semi 
170 gr di zucchero
130 gr di fecola di patate
95 gr di farina per dolci
30 gr di Orzoro orzo+ caffè
1 bustina di baking (lievito per dolci)
zucchero a velo
come si prepara

in una ciotola montate le uova con l'olio
aggiungete lo zucchero
aggiungete le farine(fecola e farina per dolci)
unite il baking
mescolate
oliate uno stampo
dividete l'impasto in due ciotole
ad una aggiungete l'Orzoro
mescolate
versate nello stampo qualche cucchiaio di impasto chiaro
poi
qualche cucchiaio di impasto scuro al centro
alternate fino alla fine degli impasti
in forno a 200° per 10 minuti
poi a 170° per 15 minuti io per 30 minuti


mercoledì 20 maggio 2015

pomodori gratinati
































eccoci di nuovo qui
con una ricetta marchigiana
dopo tanto chiedere,
perchè se chiedete ai marchigiani
non vi danno mai  dati precisi
un pò di quello,un pò di questo
dopo aver modificato
perchè secondo me ci voleva troppo olio
vedi  le mie verdure gratinate rivisitate
alla fine  mi sono decisa
ho preparato
i pomodori gratinati
vediamo cosa occorre
2 pomodori grossi rossi
4 cucchiai di pane grattugiato
prezzemolo
basilico
olio evo
sale
come si preparano
tagliare i pomodori a metà
preparare un misto di pane grattugiato,
sale,prezzemolo-basilico ben tritati
appoggiarlo sopra i pomodori
oliare ben bene
in forno a 220° per 20-25 minuti
buonissimiiiii

martedì 19 maggio 2015

Cucina della Campania:i dolci da picnic la crostata di marmellata

dal libro "Il grande libro della pasticceria napoletana"
ci siamo come ogni mese il 19 noi di Cucina e tradizione
vi regaliamo le ricette tipiche del nostro paese
questo mese il tema è dolci da picnic
ho avuto un pò di difficoltà
perchè i dolci della Campania sono elaborati
ricchi e con il caldo ed il sole 
non è conveniente portarli in giro sui prati
poi ho deciso di offrirvi una crostata
un dolce che si prepara in Campania
ma non è proprio tipico
è un dolce nazionale più che altro
vi passo la ricetta della frolla farcita 
con una marmellata homemade
quella di amarene possibilmente
la preparava sempre mia nonna 
cosa occorre 
per la pasta frolla per crostate,torte e pizze dolci
400 gr di farina per dolci
200 gr di burro
2 tuorli + 1 uovo intero
200 gr di zucchero
un pizzico di sale
come si prepara
sul tavolo da lavoro

mettete la farina a fontana
nel mezzo ponete il burro, lo zucchero,
i tuorli e l'uovo intero ed il sale
lavorate fino ad ottenere un impasto liscio
fatelo riposare in frigo per 15 minuti circa
stendete i 3/4 della pasta
vi potete aiutare con la carta forno
per non fare attaccare la pasta 
sul piano di lavoro
ricoprite una teglia  imburrata 
con l'impasto steso in precedenza 
versate la marmellata homemade
qui decidete voi quanta ne volete metere
c'è chi ama tanta marmellata
da me vogliono uno stato sottile di marmellata
che io diluisco con uno o due cucchiai di rum
stendete il resto della pasta 
tagliate   le strisce che posizionerete sulla marmellata
in forno a 180° per 30 minuti
servite con un bel tè anche d'estate
adesso un giro dalle amiche
quante cose buone
andiamo a vedere insieme
ci sono diverse ricettine che volentieri proverei
Cucina della Lombardia: Cucina Lodigiana "La Bertuldina"
Cucina del Friuli Venezia Giulia: Buzolai di blade
Cucina del Piemonte: la casa di Artù
Cucina della Toscana : senti che profumino
Cucina del Lazio:  bocconotti di ricotta
Cucina della Campania: io con  crostata di marmellata
Cucina della Basilicata:sognando in cucina
Cucina della Puglia: Taralli con lo zucchero
Cucina della Sicilia:angolo cottura

le mie ricette

domenica 17 maggio 2015

crema di latte senza uova





















per la crema di latte
600 ml di latte
100 gr di farina per dolci
100 gr di zucchero semolato
come si prepara
in una ciotola mescolate la farina e lo zucchero
fate riscaldare il latte
aggiungete il latte a filo al composto farina-zucchero
rimettete sul fuoco
mescolate e lasciate addensare
potete aggiungere panna montata e /o frutta
ho utilizzato questa crema nella
torta con crema di latte e fragole

mercoledì 13 maggio 2015

tagliolini verdi al limone




















Ricetta velocissima e golosa per due persone
Non vi darò le quantità precise
In una padella mentre bolle l'acqua con l'aggiunta di succo di limone
Soffrggete l'aglio con una noce di burro o 2 cucchiai di olio
aggiugete la scorza di limone ed il succo
per ultimo la panna 4-5 cucchiai circa
fate cuocere
lessate la pasta al dente pochi minuti 2 etti
versate la pasta nel sugo di limone
aggiugete una manciata di parmigiano grattugiato
mentre cuoce girate
se si asciuga troppo
aggiugete un paio di cucchiai di acqua della pasta
servite

domenica 10 maggio 2015

torta con crema di latte e fragole































in ritardo come sempre questo è un post riparatore
mi sono regalata questa torta a tre piani
a dire il vero la ricetta è la stessa che trovate qui
l'ho rifatta perchè un anonimo mi ha detto che
l'impasto fuoriesce dallo stampo
e non si cuoce al centro
a me non è uscito fuori niente
anzi la torta è più bassa dello stampo
ma anche a me al centro non si è cotta completamente
dopo 40 minuti ho tagliato la calotta
l'ho lasciata cuocere altri 15  minuti
poi l'ho rifatta nel forno grande
perchè devo precisare che io ho  usato il forno piccolo
se per le altre torte non c'è differenza
per questo stampo alto la differenza si nota
e ho lasciato cuocere l'impasto a 160° per 60 minuti
qui dipende un pò dal forno
io non lo preriscaldo perchè altrimenti le pietanze si bruciano
ma ricordo che il forno di mia mamma doveva essere preriscaldato
vi dovete regolare con il vostro forno
riporto ricetta e farcitura
400 gr di farina per dolci
100 gr di fecola
250 gr di zucchero semolato
265 g di uova da me 5
200 gr di latte
200 gr di olio
1 bustina di lievito per dolci
per la crema di latte
600 ml di latte
100 gr di farina per dolci
80 gr di zucchero semolato
250 gr di panna fresca da montare
2 cucchiai di zucchero semolato
1-2 cestini di fragole





















come si prepara
per la torta di base
in una ciotola montate le uova con lo zucchero
aggiungete l'olio ed il latte
aggiungete la fecola ,la farina ed il lievito
versate nello stampo a tre piani di cm 27 di diametro
o comunque in uno stampo alto con lo stesso diametro
lasciate cuocere a 160° per 60 minuti o poco più
fate la prova dello stecchino
preparate la crema di latte
in una ciotola mescolate la farina e lo zucchero
fate riscaldare il latte
aggiungete il latte a filo al composto farina-zucchero
rimettete sul fuoco
mescolate e lasciate addensare
montate la panna con i due cucchiai di zucchero
tagliate le fragole
se volete zuccheratele ed aggiungete limone o liquore
 io non l'ho fatto
assemblaggio
ho capovolto la torta e
l'ho svuotata della mollica
ho tagliato la mollica
ho lasciato una fetta sottile per chiudere la torta
ho mescolato crema di latte e panna
girando con una spatola dall'alto verso il basso
per non smontare la panna
ho aggiunto le fragole tagliate a pezzi, un cestino pieno
ho mescolato
ho farcito la torta
ho coperto con la fettina sottile
ho capovolto
ho tolto il bordo
ma quello potete lasciarlo e ricoprirlo di fragole
ho spalmato la crema rimasta su tutta la superficie della torta
ho tagliato l'altro cestino di fragole
a metà o a fette
decorato la torta
spolverizzato di zucchero a velo
in frigo per qualche ora
note: la crema di latte è un buon composto non molto dolce
se non dovete aggiungere la panna aggiungete i due cucchiai di zucchero



le foto delle mie ricette

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...